Learning without frontiers

Imparare senza frontiere

L’Istituto Comprensivo “Vittorio Emanuele III”, negli ultimi anni, è impegnato in un processo innovativo che tende da un lato a migliorare e qualificare ulteriormente il sistema di istruzione e dall’altro ad avviare una maggiore apertura verso l’Europa. Per fare ciò ha puntato alla realizzazione di ambienti di apprendimento accoglienti ed inclusivi per lo sviluppo delle competenze degli studenti, per quanto riguarda sia la dimensione materiale e organizzativa (gestione degli spazi, delle attrezzature, degli orari e dei tempi), sia la dimensione didattica.
Si è infatti introdotta una nuova proposta di “didattica innovativa” attraverso l’utilizzo costante di supporti digitali e multimediali direttamente in classe, non solo nei laboratori, e si intende ora rafforzarla curando la formazione dei docenti in loco e all’estero, per renderli capaci di padroneggiare autonomamente nuovi strumenti didattici. Il consolidamento della lingua inglese previsto nella mobilità sarà utile per far acquisire ai docenti coinvolti una maggiore consapevolezza della dimensione europea dell’insegnamento attraverso il confronto con i colleghi e le realtà educative estere.
Questo impegno strategico si riflette nei curricoli dell’Istituto, nella scelta delle attività scolastiche ed extra scolastiche, sempre più coerenti con le necessità formative degli alunni, nella certezza di poter offrire sempre il meglio sia agli alunni che alla comunità territoriale nella quale la scuola è inserita.


Il Dirigente scolastico e il suo staff prenderanno parte alle attività di mobilità allo scopo di guidare e motivare i docenti verso percorsi didattici innovativi e nel contempo agevolare e stimolare un maggiore coinvolgimento dei docenti e degli studenti in attività progettuali con scuole, docenti e studenti europei.
La partecipazione al progetto di mobilità tenderà dunque a garantire la piena attuazione di tali premesse così da fornire ai propri operatori gli strumenti necessari per attuare le migliori scelte didattiche che influiranno poi positivamente sul successo formativo degli alunni.

Per quanto sopra detto, sono stati selezionati due gruppi di docenti con diverse finalità formative, ai quali si aggiunge il Dirigente scolastico e il suo staff: un gruppo parteciperà ad un corso di formazione su metodologie didattiche innovative e uso di ICT “tools”; un altro gruppo approfondirà la conoscenza della lingua inglese passando da un livello A1 ad un livello A2.

Durante tutta la vita del progetto tutti i docenti coinvolti nella formazione prevista dal progetto, nonché lo staff di Presidenza e il Dirigente coordineranno attività di disseminazione per garantire il successo del progetto formativo, la crescita professionale e umana dei docenti e soprattutto la formazione di alunni che sono e saranno i futuri cittadini dell’Europa.